Cloud e Virtualizzazione

La virtualizzazione è una tecnologia che consente di creare più ambienti simulati o risorse dedicate da un unico sistema hardware fisico. Un hypervisor è un software in grado di collegarsi direttamente all’hardware, al fine di suddividere un unico sistema in più ambienti separati, distinti e sicuri, noti come macchine virtuali (VM). Tali VM si affidano alla capacità dell’hypervisor di separare le risorse del computer dall’hardware e di distribuirle in modo appropriato. In altre parole, quando usata correttamente, la virtualizzazione aiuta ad ottimizzare il valore degli investimenti precedenti.

La macchina fisica originale, equipaggiata con l’hypervisor, è definita host, mentre le molte VM che ne utilizzano le risorse sono chiamate guest. Tali guest trattano le risorse di elaborazione, come CPU, memoria e storage, come un hangar di risorse facilmente riposizionabile. Gli operatori possono controllare le istanze virtuali di CPU, memoria, storage e altre risorse, in modo che i guest ricevano le risorse di cui hanno bisogno quando necessario.

Idealmente, tutte le VM correlate sono gestite attraverso un’unica console di gestione di virtualizzazione basata sul web, che velocizza i processi. La virtualizzazione ti consente di stabilire quanta potenza di calcolo, capacità di storage e di memoria assegnare alle VM. In questo modo gli ambienti vengono protetti in modo migliore, dato che le VM sono separate dal proprio hardware di supporto e l’una dall’altra.

In altre parole, la virtualizzazione crea gli ambienti e le risorse necessarie dall’hardware sottoutilizzato.

Fonte https://www.redhat.com/

Cosa possiamo Offrire?

    • SaaS (Software as a Service) : Consiste nell’utilizzo di programmi in remoto, ad esempio tramite un web server. Un esempio di Software as a Service è per esempio Salesforce. Solitamente all’utente viene richiesto un accesso base, tramite browser, senza alcuna applicazione da dover installare.

 

    • DaaS (Database as a Service) : Con questo servizio sono messi a disposizione via web solamente i dati ai quali gli utenti possono accedere tramite qualsiasi applicazione come se fossero residenti su un disco locale.

 

    • HaaS (Hardware as a Service) : L’utente di questo servizio invia i propri dati ad un server,  che provvederà ad elaborarli e successivamente li renderà disponibili all’utente iniziale.

 

    • PaaS (Platform as a Service) : Si tratta essenzialmente di una piattaforma software remota che può essere costituita da diversi servizi, programmi, librerie; un esempio tipico può essere  Google App Engine. Microsoft Azure è una alternativa che consente di poter inviare nella cloud solamente il codice delle proprie applicazioni senza dover gestire l’infrastruttura server.

 

    • IaaS (Infrastructure as a Service) : In questo caso, avviene l’utilizzo di risorse hardware in remoto. In questo tipo di cloud le risorse vengono utilizzate su richiesta al momento in cui una piattaforma ne ha bisogno, e non vengono assegnate a prescindere dal loro utilizzo effettivo.